Radici del Sud 2012. Tutti i vini più votati delle categorie « Luciano Pignataro Wineblog

http://www.lucianopignataro.it/a/radici-del-sud-2012-tutti-i-vini-piu-votati-delle-categorie/44307/

Annunci

Impeto 2005 Aglianico Beneventano igt | Voto 91/100 « Luciano Pignataro Wineblog

Impeto 2005 Aglianico Beneventano igt | Voto 91/10022 febbraio 2012 3Impeto, la degustazione al Veritas Vista 5/5. Naso 26/30. Palato 27/30. Non Omologazione 33/35Luigi Rapuano dominava il tempo sino a farne il suo asso nella manica. Forse perché non ne ha avuto molto: scomparso nel 2007 a soli 28 anni lascia agli appassionati uno dei più grandi capolavori mai concepito con l’Aglianico, Impeto. Lo incrociavo, dopo averlo provato la prima volta in cantina insieme a Pasquale Carlo, ora qui ora lì e gli chiedevo della data in cui quel prdootto di alto artigianale sarebbe diventato merce. Più in là, più in là.Eppure era il 2001, la sua prima uscita. L’abbiamo riprovato, terso e buonissimo, nella spettacolare verticalre organizzata al Veritas dalla sorella Giusy che ha preso il timone aziendale e da Maurizio De Simone, il Maradona degli enologi campani, genio e irrequietezza. Una cavalcata fantastica che ha rovesciato il tempo, l’ennesima dimostrazione di come l’Aglianico abbia bisogno di almeno cinque, sei anni, prima di essere stappato. A meno che non sia stato insozzato con il merlot e seppellito nel legno canforato. Quel giovane enologo aveva già capito tutto prima ancora di cominciare, complici i consigli di Maurizio, ed il risultato era tutto nei bicchieri schierati come le statuette cinesi nella bella sala del ristorante napoletano a corso Vittorio Emanuele. Poche aziende potrebbero fare lo stesso: grandi premesse per la 2010, ancora in botte, buona e matura la 2008, in commercio dall’anno prossimo, fantastica, a nostro parere, la 2005, ormai esaurita, per l’eleganza dei profumi, amarena spaccata e croccante, la finezza e la dinamicità del palazzo, un Aglianico assolutamente perfetto e di gran classe. Il miracolo del vite è la rinascita, quello del vino sincero è la sfida al tempo, possibile solo quando ci sono solidi presupposti. E questa azienda contadina, il papà e il nonno ancora in vigna, ha tutti quelli necessari per essere amata e seguita da chi davvero capisce di vino

viaImpeto 2005 Aglianico Beneventano igt | Voto 91/100 « Luciano Pignataro Wineblog.

un fine settimana da enoturisti

.Torna a Spoleto la rassegna “Vini nel mondo”, l’evento che da otto anni accende la città di luci, musica e spettacolo coniugando cultura e divertimento con la possibilità di degustare i vini delle più pregiate etichette italiane e assaporando i prodotti dei maggiori Consorzi italiani docg.

 

La manifestazione, diventata ormai uno degli appuntamenti più attesi e di maggiore successo per tutti gli appassionati del gusto, vedrà un programma intenso di degustazioni libere e guidate a cura dall’enologo Lorenzo Tablino. A Spoleto dal primo al tre giugno.

vino :questo (s)conosciuto

Da un recente sondaggio è emerso che solo poco più di quattro milioni di italiani (su65 mln circa) hanno un minimo di cultura e conoscenza sul vino;che dire , pochi ma buoni o forse c’è bisogno di un impegno più istituzionale e non solo associativo. E dire che gli ultimi ad affacciarsi sul pianeta vino già hanno istituito università che formano “dottori” enoici. Da noi sono eroici.